Perugia Civica: un voto per contare

Perugia CivicaSinceramente non avrei mai pensato di occuparmi di “politica” (laurea in scienze politiche del 1992 a parte…). E di fatto non me ne occuperò, perchè quello in cui sono entrato (con grande entusiasmo) a far parte non è un partito e neanche gli intende minimamente assomigliare.

E’ una lista civica, un gruppo di cittadini fortemente critico verso l’attuale governo della città di Perugia sotto molto aspetti (per citarne alcuni…):
– trasparenza e accessibilità degli atti amministrativi e deliberativi,

– vivibilità e salubrità dell’urbe, dal centro storico alle periferie (e al fiume Tevere…),

– viabilità e manutenzione delle strade (e dei marciapiedi) e delle altre opere pubbliche,

– strategie di sviluppo rivolte alla valorizzazione di quelli che sono i reali punti di forza della città e del territorio: ambiente, paesaggio, cultura e turismo (e non costruzioni, costruzioni e costruzioni).

Per cercare di cambiare e non stare a vedere… ho deciso di dare anch’io il mio modesto appoggio a “Perugia Civica”.

Una lista che pur fortemente critica con i partiti di governo della nostra città, ha deciso comunque di “stare dentro” la coalizione: per poter contare realmente nei processi di orientamento e decisionali, e perchè è convinta che è ancora possibile un rinnovamento e un riequilibrio all’interno delle forze di centro-sinistra verso reali pratiche di buon governo della res publica (che a parole tutti dicono di voler fare e aver fatto fino ad oggi, …ma solo a parole).

La mia esperienza all’interno di questo gruppo di cittadini e cittadine, proviene dalla partecipazione ad un comitato locale (quello di S. Andrea d’Agliano) contro il Nodo di Perugia; opera magna (non fate i cattivi… non pensate a doppi sensi) che nel modo (zero trasparenza, zero informazione-partecipazione, zero accesso ai documenti…) e nel merito (alto impatto ambientale, non risolutiva dei problemi di viabilità del capoluogo umbro, altissimi costi a fronte di opere minori più utili) ha dimostrato, ancora una volta e in maniera eclatante, la lontananza (e l’arroganza) del potere politico (ai vari livelli, in questo caso comunale e regionale) verso i cittadini tutti.

Ecco perchè Perugia Civica: se questa lista riceverà un adeguato consenso alle prossime elezioni comunali, ci potrà essere una (non una in più.. una e basta) voce critica e un canale di ascolto dei reali problemi dei cittadini, insomma… aria nuova in città.

Questo il sito web di Perugia Civica, dove potrete trovare info e programma e partecipare al dibattito online… buona partecipazione a tutti, Pietro.